Inglese, organismi internazionali e nuovi amici. Che esperienza IMUN!

di Lorenzo Contorni
Tempo di lettura 40 sec.

Nonostante la paura di parlare in una lingua straniera, sono stati cinque giorni memorabili, non solo per aver difeso posizioni di una nazione in una lingua non mia, ma anche per la gioia di aver lavorato a stretto contatto con altri ragazzi, insieme ai quali ho imparato tanto. È stato utile anche per perfezionare il mio inglese, e per imparare il funzionamento di un organismo importantissimo come le Nazioni Unite. Un’esperienza che andrebbe fatta da tutti i ragazzi: io, sicuramente, vi prenderò nuovamente parte. Arrivederci UN, alla prossima edizione!